8 modi per smaltire l'erba tagliata

Smaltire l'erba tagliata è un compito che richiede tempo e fatica, a meno che non seguiate questi consigli per disfarsene in maniera intelligente.

Data di pubblicazione: 29 agosto 2021

Ultimo aggiornamento: 22 aprile 2022

6 minuti

Indice dei contenuti

Se siete come me, odiate l’aspetto di un prato appena tagliato coperto di erba tagliata. Fortunatamente, c’è una soluzione facile e veloce: aggiungere un attacco a sacchetto al tosaerba per raccogliere l’erba proprio mentre la tagliate. Questo però non vale se si utilizza un decespugliatore, purchè abbia delle ottime lame in dotazione.

Qualunque sia il vostro strumento, bisogna saper gestire correttamente gli sfalci, a patto che questi siano bene asciutti: evitate di tagliare l’erba quando è bagnata. Per fortuna, in ogni caso, ci sono diversi modi per smaltire l’erba tagliata in modo intelligente, risparmiando tempo e fatica. Quindi, se vi state chiedendo dove si butta l’erba tagliata siete nel posto giusto.

1. Smaltimento dell’erba tagliata con la raccolta differenziata

Partiamo dalla soluzione più semplice e banale, ma anche la più usata: utilizzare un bidone apposito in cui buttare l’erba tagliata e gli sfalci; una volta pieno, potrete poi svuotarlo nei cassonetti di raccolta differenziata appositi, generalmente quelli per riciclare sfalci e potature, se l’azienda di raccolta rifiuti locale li mette a disposizione nel vostro comune.

In ogni caso, non si devono assolutamente gettare gli sfalci nei cassoni dell’indifferenziato (ancor peggio quelli della raccolta differenziata come vetro o plastica), perché questo, oltre ad essere vietato e passibile di multe, contribuisce all’accumulo di rifiuti delle nostre discariche.

2. Compostare l’erba tagliata

Un altro ottimo modo per smaltire l’erba tagliata è quello di aggiungerla al vostro mucchio di compost. L’erba è ricca di azoto ed è un residuo che può far parte di un sano mucchio di compost bilanciato carbonio-azoto: un ottimo modo di usare i ritagli d’erba è quello di utilizzarla per migliorare il suolo rendendolo perfetto per piantare, ad esempio, diversi tipi di alberi da frutto in un terreno eccessivamente sabbioso.

Aggiungere l’erba al compost è un ottimo modo per riciclare qualcosa che potreste considerare un rifiuto e trasformarlo in qualcosa di benefico per il vostro giardino; smaltire l’erba in questo metodo, inoltre, vi permetterà di risparmiare molto tempo e fatica.

Smaltimento dell'erba tagliata: compostarla

Compostare l'erba tagliata è un ottimo modo per disfarsene.

Telegram channel

Unisciti ora al canale offerte di Giardinaggio Green!

3. Donare l’erba tagliata ad allevatori o agricoltori locali

Se conoscete qualche contadino o qualche allevatore, provate a contattarli: potrebbero ritirarla gratuitamente (a patto che sia una quantità adatta al loro scopo) ed usarla per nutrire il loro bestiame. Inoltre, potrebbero disfarsi dell’erba tagliata aggiungendola ai loro cumuli di compost ed utilizzarla in seguito per fertilizzare i campi: questo è un semplice modo per effettuare uno smaltimento rapido ed ecologico dei ritagli d’erba.

4. Contattare i vivai o le imprese di giardinaggio locali

Se non conoscete agricoltori o allevatori, o semplicemente non ce ne sono nella vostra zona, potete provare a contattare i vivai. A volte, utilizzano l’erba tagliata per il compostaggio o la trasformano in pacciame, e questo probabilmente non vi costerà un centesimo, oltre che a farvi risparmiare tempo e fatica.

5. Regalare l’erba tagliata ad amici e vicini

Potrebbe sembrare poco ortodosso, ma un altro modo per smaltire l’erba tagliata è quello di offrirla ad amici, familiari o vicini. Proprio come per i vivai o le imprese di giardinaggio presenti nella vostra zona, potreste conoscere qualcuno che userebbe volentieri la vostra erba tagliata per il compostaggio o la pacciamatura.

6. Portare l’erba tagliata all’isola ecologica

In quasi tutti i comuni italiani esistono dei centri di smaltimento, le isole ecologiche, in cui si può gettare qualsiasi cosa, dagli sfalci da giardino al metallo ed ai vecchi mobili. Se gli altri metodi per riciclare l’erba tagliata non sono adatti alla vostra situazione, questa è sicuramente la scelta giusta da fare per riciclare i residui d’erba del vostro prato.

Se vi state chiedendo dove buttare l’erba tagliata, potete fare una rapida ricerca dei centri di raccolta presenti nel vostro comune e più vicini a voi: smaltire l’erba tagliata sfruttando la raccolta differenziata permetterà all’azienda che raccoglie e gestisce i rifiuti nella vostra zona di disfarsene in modo corretto.

7. Lasciare l’erba tagliata sul prato

Come spiegato anche in questo articolo, uno dei metodi più semplici e più veloci che si può usare per smaltire l’erba tagliata è semplicemente lasciarla sul prato: minimo sforzo, massima resa! Quindi sì, si può tagliare l’erba senza raccoglierla, a patto che la quantità di ritagli non sia eccessiva.

Come smaltire l'erba tagliata: lasciarla sul prato

Lasciare l'erba appena tagliata sul prato è un modo semplice e veloce, ma non è sempre possibile.

Finché tagliate l’erba regolarmente e non avete un prato malato, i vostri sfalci d’erba forniranno effettivamente al vostro terreno delle sostanze nutritive, rendendo il prato più sano di quanto non sarebbe se si decidesse di insacchettare e buttare l’erba del vostro giardino.

Questa opzione è sicuramente la più conveniente poiché non richiede lavoro extra e vi permetterà di risparmiare un sacco di tempo, di lavoro e di fatica.

8. Usare l’erba tagliata come pacciame

L’ultimo metodo che vi permetterà di smaltire l’erba tagliata in modo intelligente e a costo praticamente nullo è quello di usarla come pacciame: così facendo, non solo proteggerete le vostre piante, bloccando la crescita delle erbacce, ma gli sfalci d’erba forniranno al vostro terreno le sostanze nutritive necessarie per garantire loro una crescita prosperosa. Inoltre, la pacciamatura è un’ottima tecnica per permettere a molti alberi, come quelli da frutto, di crescere anche in terreni poco adatti come quelli argillosi.

Considerazioni finali

Mentre l’opzione più veloce e più facile è sicuramente quella di lasciare gli sfalci d’erba tagliata sul prato, questo non sempre ha senso, ed in alcuni casi semplicemente non è consigliabile per il vostro prato o giardino. Fortunatamente, se preferite smaltire o riciclare l’erba tagliata, avete molte possibilità, come avrete ormai imparato.

Condividi l'articolo!

Post correlati: