Quando tagliare l'erba del prato, tutto quello che devi sapere

Sapere quando tagliare l'erba è fondamentale per avere un giardino sempre bello ed ordinato. Ci sono alcune regole da seguire: scopriamole insieme.

Data di pubblicazione: 26 agosto 2021

9 minuti

Indice dei contenuti

Tagliare l’erba è un qualcosa di cui ogni prato ha bisogno per rimanere sano e presentabile. Si tratta del compito di manutenzione del prato più importante che ci sia e scegliere quando iniziare a tagliare l’erba può fare un’enorme differenza sull’aspetto generale del tuo giardino, evitando anche l’ingiallimento del prato, così come è importante sapere quando non bisogna tagliare l’erba del proprio giardino.

Scegliere l’orario giusto in cui tagliarla, inoltre, ti aiuterà ad ottenere dei risultati migliori.
In questa guida potrai trovare davvero tutto quello che devi sapere su quando tagliare l’erba.

Quando è meglio tagliare l’erba

Il momento migliore per iniziare a tagliare l’erba è quando è più alta di 9-10 cm, in qualsiasi stagione ci trovi. Generalmente, non conviene tagliare l’erba al primissimo segno di nuova vegetazione. Non bisogna mai tagliare l’erba quando c’è il rischio di gelate o quando le temperature possono ancora scendere sotto lo zero.

Un’altra importante regola per sapere quando è meglio tagliare l’erba è di non farlo quando è bagnata, sebbene in situazioni di necessità questo sia possibile. Non si dovrebbe tagliare il prato la mattina presto quando la rugiada non si è ancora asciugata. Inoltre, sarebbe meglio non tagliare l’erba subito dopo l’irrigazione.

L’ultimo consiglio da seguire per sapere quando è meglio tagliare l’erba è quello di seguire il meteo locale: per ottenere i migliori risultati, lo si dovrebbe fare prima che piova. Inoltre, bisogna tagliare il prato e concimarlo bene prima della prima gelata invernale. Dopo averlo tagliato, bisogna anche sapere come smaltire gli sfalci e l’erba tagliata: qui puoi trovare dei modi intelligenti per farlo risparmiando tempo e fatica.

Con che frequenza si deve tagliare l’erba

Normalmente la frequenza con cui si deve tagliare l’erba è di circa una settimana, a seconda della stagione. Sebbene il taglio settimanale sia la regola, alcuni prati hanno bisogno di essere tagliati più spesso. Altri prati, invece, cresceranno più lentamente e potrebbero aver bisogno di essere tagliati solo una volta ogni dieci giorni o due settimane.

In generale, comunque, non tagliare mai più di un terzo del manto erboso: di più può danneggiare l’erba. Lascia che sia la lunghezza del prato a giudicare, e NON quando il prato è stato tagliato l’ultima volta.

Telegram channel

Unisciti ora al canale offerte di Giardinaggio Green!

Orari migliori per tagliare l’erba

C’è un certo dibattito nella comunità di giardinaggio su quanto sia importante scegliere un preciso orario del giorno per tagliare l’erba del proprio prato. Tuttavia, sebbene non esista in assoluto l’orario migliore per sapere quando è bene tagliare il prato, è sicuramente utile tenere a mente questi consigli.

Mattina presto (tra le 6 e le 8)

Evita la mattina presto: è il momento peggiore della giornata per tagliare il prato.

Durante questo orario, l’erba solitamente è bagnata a causa della rugiada mattutina, della pioggia o dell’irrigazione, se l’avete impostate correttamente, rendendo difficile al tuo tosaerba o decespugliatore fare il suo lavoro.

Metà mattina (tra le 10 e le 12)

Tra le 8 e le 10 del mattino è il momento migliore della giornata per tagliare l’erba. Il motivo è che il prato ha bisogno di tempo per recuperare ed asciugarsi prima che arrivi la sera.

Quindi, poiché tagliare l’erba al mattino presto può danneggiarla e tagliarla nel primo pomeriggio rischia di bruciare il manto erboso, specialmente nei mesi più caldi a causa delle alte temperature, l’orario migliore è a metà mattina.

Primo pomeriggio (tra le 12 e le 16)

Il principale svantaggio di tagliare l’erba in questo orario è sicuramente il sole cocente. Oltre a farti attaccare la maglietta alla pelle, il caldo rischia di stressare il manto erboso.

Quindi, se per qualche motivo decidi di tagliare il prato a mezzogiorno, non tagliare l’erba di più di un terzo. Se ne tagli di più, rischi di esporre tutte le piccole piante che compongono il prato al sole più caldo della giornata che potrebbe danneggiarle.

Un’altra cosa da prendere in considerazione se stai tagliando il prato a mezzogiorno è che il tosaerba o il decespugliatore diventerà molto caldo: il motore potrebbe risentirne ed i componenti si consumeranno più in fretta. In questo caso, se decidi di tagliare comunque il prato, assicurati di acquistare un filo per decespugliatore resistente al calore, come uno di quelli elencati qui.

Nel complesso sarebbe bene evitare di tagliare l’erba quando fa troppo caldo.

Tardo pomeriggio (tra le 16 e le 18)

Il tardo pomeriggio è il secondo miglior orario della giornata per tagliare il prato.

Quindi, se non sei riuscito ad alzarti tra le 8 e le 10 del mattino per curare il tuo prato, questa è la tua occasione. Il tempo nel tardo pomeriggio è ancora un po’ caldo, specialmente d’estate, ma non c’è il rischio che il sole bruci il prato. È anche sufficientemente presto per dare al prato abbastanza tempo per recuperare prima della tarda serata.

Sera (tra le 18 e le 20)

Tagliare il prato molto tardi è come tagliarlo molto presto: non è una buona idea. Sì, è più fresco la sera rispetto a mezzogiorno o al tardo pomeriggio ma tagliare il prato in questo orario non ne vale la pena.

Proprio come la mattina presto, tagliare l’erba in questo orario rischia di esporla a malattie e infezioni fungine indesiderate. Inoltre, l’erba non avrà abbastanza tempo per riprendersi prima di sera.

In breve, è meglio evitare di tagliare l’erba la sera.

Quando tagliare l’erba a seconda della stagione

Primavera

Bisogna eseguire il primo taglio dell’erba dell’anno in primavera, verso la metà di marzo, facendo attenzione che il prato sia ben asciutto. In aprile, effettua un taglio non troppo corto ogni 10-14 giorni. Da maggio in poi, taglia il prato almeno una volta a settimana, ma ricorda di tenere a mente quanto detto prima: non è importante ogni quanto tagliare l’erba, quello che conta è l’altezza del prato.

Cerca di mantenere la stessa altezza dell’erba per tutta la primavera. Per la maggior parte dei prati, l’altezza ideale sarebbe di circa 5-6 cm. Inoltre, evita di tagliare l’erba troppo corta perché rischi di indebolirla e permettere alle erbacce e al muschio di dilagare.

Estate

In estate, decidere quando tagliare l’erba dipenderà esclusivamente dal meteo. Se il tempo è secco, la crescita rallenterà, ma taglia comunque l’erba almeno ogni due settimane. Se oltre ad essere secco il clima è anche particolarmente caldo, aumenta l’altezza della falciatura Se i livelli di umidità sono buoni, falcia seguendo le indicazioni del periodo primaverile, da maggio in poi.

Autunno

Le piogge autunnali rendono la fine di agosto e settembre un buon periodo di crescita per il prato, quindi taglia l’erba spesso. Con le giornate che si accorciano e le temperature che diventano più fredde, l’erba comincerà poi a crescere più lentamente, a partire da ottobre. Questo significa che il prato avrà bisogno di essere tagliato meno frequentemente.

Arrivati a novembre, molto probabilmente eseguirete l’ultimo taglio regolare dell’anno. Rimane comunque importante prendersi cura del prato durante tutto il periodo autunnale: in questo articolo abbiamo approfondito l’argomento.

Inverno

Tagliare l’erba in inverno di solito non è necessario, a meno che il tempo sia particolarmente caldo e l’erba stia ancora crescendo. In questo caso, potrebbe essere necessario un taglio occasionale, ma con un’impostazione di taglio alta (più di 7-8 cm).

Non tagliare l’erba bagnata o gelata, specialmente in inverno, perché questo può compattare il terreno e danneggiare il vostro tappeto erboso. Aspettate che il prato si sia asciugato per eseguire il taglio.

Tuttavia, questo periodo è perfetto per iniziare ad eseguire la manutenzione dei propri attrezzi, così da essere pronti per il periodo primaverile.

Quando tagliare l’erba dopo la semina

Se hai appena seminato il prato e ti stai chiedendo quando tagliare l’erba per la prima volta dopo la semina, il consiglio è quello di aspettare che l’altezza del nuovo manto erboso sia di circa 5-7 cm. Se l’erba è stata in grado di raggiungere questa altezza, è vigorosa e cresce bene, e può quindi essere tagliata. Se non raggiunge questa altezza, allora o non è ben stabilita nel terreno o qualcosa sta bloccando la sua crescita.

Assicurati di rimuovere tutti i ritagli d’erba dopo aver tagliato il prato: se li lasci su un prato appena seminato, potresti contribuire alla formazione di paglia, ed annulleresti tutto il duro lavoro e la lunga attesa.

Dopo il primo taglio della nuova semina, lascia che l’erba si stabilizzi per una settimana o due. In seguito, taglia l’erba normalmente, facendo attenzione all’altezza.

Tagliare l’erba prima o dopo la pioggia

Se il tuo prato deve essere tagliata a breve, e sai che sta per arrivare un temporale, dovresti sicuramente tagliare l’erba prima della pioggia. In ogni caso, tagliare l’erba prima della pioggia non apporta particolari benefici. ma è sicuramente meglio che farlo quando il manto erboso è bagnato.

Per essere certi di fare la scelta giusta, abbiamo recensito le migliori stazioni meteo domestiche o da giardino che vi aiuteranno ad effettuare la scelta giusta con precisione, oltre a permettervi di tenere sempre sotto controllo la quantità d’acqua caduta e poter programmare al meglio la proprio gestione del prato.

L’erba può riprendersi dallo stress della falciatura più velocemente se piove subito dopo; inoltre, la pioggia spingerà l’erba tagliata verso il suolo. Tagliare l’erba quando è asciutta, inoltre, permette di tagliarla all’altezza corretta e non crea problemi come la compattazione del suolo ed i solchi.

In definitiva, se sei indeciso su quando tagliare l’erba, se prima o dopo la pioggia, fallo prima. Il prato ti ringrazierà.
Se però vuoi proprio tagliare il prato bagnato, e ti stai chiedendo se puoi farlo, dai un’occhiata qui: troverai la risposta alla tua domanda.

Quando tagliare l’erba in base alla luna

Per motivi folkloristici, si è sempre cercato di trovare la risposta a quando tagliare l’erba del prato in base alle fasi lunari. Tuttavia, non esistono studi scientifici che dimostrino che tagliare l’erba con luna calante, come tendenzialmente si crede, porti dei benefici al prato.

Gli altri fattori, come la pioggia, le stagioni e l’orario del giorno, sono quelli di cui bisogna tenere conto per sapere quando tagliare l’erba.

Condividi l'articolo!

Post correlati: