Come costruire una trappola per vespe e calabroni fai da te

Per liberarsi delle vespe in casa o durante un pic-nic si può costruire una trappola con pochi semplici ingredienti.

Data di pubblicazione: 12 agosto 2022

4 minuti

Indice dei contenuti

Le vespe e i calabroni sono insetti benefici per il giardino perché impollinano le piante e si cibano di parassiti dannosi. Ma quando costruiscono un nido in giardino o vi pungono ripetutamente durante un pic-nic, è più sensato trovare un modo per tenerle a distanza di sicurezza.

Per tenere i nidi di vespe e calabroni lontani dalla casa e dal giardino, oltre a seguire attentamente questi consigli, potete installate delle trappole all’inizio della primavera, quando le regine sono alla ricerca di siti di nidificazione.

Le trappole per vespe e calabroni fatte in casa funzionano?

L’efficacia di una trappola, sia essa fatta in casa o acquistata, dipende dalla tempistica utilizzata e dalla vigilanza con cui la si mantiene pulita. L’uso più efficiente di una trappola è quello di posizionarla all’inizio della primavera, prima che gli insetti diventino numerosi. Questo perché le femmine, o regine, si muovono all’inizio della stagione. Si stima che ogni regina catturata rappresenti 1.000 operaie nel corso della stagione. È inoltre importante mantenere pulita la trappola.

L’accumulo di corpi di vespe o calabroni morti crea una zattera per gli insetti vivi che rimangono intrappolati. Queste vespe vive possono quindi trovare la via d’uscita dal contenitore. Per attirare le vespe e i calabroni nella trappola non è necessario ricorrere a colori sgargianti o a un design ricercato. Al contrario, questi insetti sono attratti dagli odori dolci e imprimono o marcano la posizione di qualsiasi cibo zuccherato. Anche le migliori trappole per vespe e calabroni si riducono a un’inutile spazzatura se non si usano correttamente le esche o se non si rimuovono gli insetti morti.

Realizzare una trappola per vespe e calabroni fai da te

Per prima cosa, vi servirà una bottiglia di plastica vuota. La plastica è la più facile da usare e la bottiglia che userete dovrà essere abbastanza grande da contenere diversi centimetri di liquido, oltre che un po’ di spazio libero per permettere alle vespe e ai calabroni di volare. Le bottiglie di plastica da 1,5 o 2 litri funzionano molto bene.

Tagliate la parte superiore della bottiglia appena sotto il punto in cui il contenitore si allarga.

Costruire trappola per vespe e calabroni - primo passaggio

In primavera, all’interno della trappola, mettete un pezzo di carne, oltre che del acqua zuccherata. Nei mesi estivi e autunnali, utilizzate qualche centimetro di acqua zuccherata, acqua con marmellata, soda, succo di frutta o un altro liquido dolce. L’idea è che l’insetto entri per prendere il cibo e non riesca a uscire. Se l’apertura è troppo grande, usate un pezzo di nastro adesivo per coprirla con un piccolo foro abbastanza grande da permettere agli insetti di volarci dentro.

Costruire trappola per vespe e calabroni - primo passaggio

Per completare la trappola, svitate e rimuovete il tappo della bottiglia. Quindi, capovolgete la parte superiore della bottiglia e infilatela nella parte inferiore della bottiglia: è pronta per l’uso.

Costruire trappola per vespe e calabroni - primo passaggio

Posizionate la trappola (o le trappole) all’aperto nelle aree in cui vedete attività di vespe e calabroni. Se state cercando di tenere questi insetti lontani dal vostro pic-nic, installate una bottiglia a breve distanza dal tavolo, in modo che siano attratti dalla trappola invece che dal cibo.

Consigli per realizzare una trappola per vespe e calabroni fai da te

Per tenere le api lontane dalla trappola per vespe e calabroni fai da te aggiungete all’acqua un cucchiaino di aceto.

Potete aumentare le possibilità di funzionamento della trappola mettendo qualche goccia di sapone per piatti nell’acqua. In questo modo si impedisce agli insetti di fare presa sulla superficie dell’acqua e si accelera la loro scomparsa. Le vespe e i calabroni sono più interessati alle proteine in primavera e all’inizio dell’estate. Solo verso la fine della stagione il loro desiderio di zuccheri aumenta.

Controllate che non ci siano vespe vive, rimuovete regolarmente le vespe e i calabroni morti dalla trappola fai da te e rialimentate la bottiglia almeno una volta alla settimana, in modo da continuare ad attirare le vespe. Fate sempre attenzione quando avete a che fare con le vespe ed evitate il contatto se siete allergici.

Condividi l'articolo!

Post correlati: